Puoi fare rovesciate 3 metri sopra il campo quasi alla Cristiano Ronaldo, SENZA doverti allenare col Real Madrid e anche se NON hai tutta la giornata per la palestra, grazie all’aiuto della crusca nella pizza alla segale?

By | Maggio 22, 2018

Io NON sono un gran tifoso, anzi, a dire il vero, non me ne frega proprio nulla del calcio.

Ciò nonostante, quando si è difronte a perle atletiche, come lo è stato il goal di Ronaldo alla Juventus nei quarti di champions league, non si può certo coprirsi gli occhi e fare finta che  non sia successo nulla, sei d’accordo?

Dopo aver visto il goal, ho iniziato ad essere così affascinato dal personaggio, fino ad arrivare a chiedermi:

come diamine fa un essere umano a raggiungere una tale preparazione fisica e atletica???

Diavolo, questo ha saltato fin’oltre 2 metri da terra, prendendo con collo del piede pieno la palla!

Stica***!!!!

Ma quanto dev’essergli costato?

Un’atleta che per 10 anni, viene considerato tra i 3 top player mondiali, nella sua disciplina, di certo NON è uno baciato dalla fortuna, ne tanto meno si può attribuire il merito delle sue prestazioni ad un singolo elemento.

Si tratta quasi certamente di un insieme di accorgimenti e sacrifici quotidiani che lo hanno portato ad essere un emblema del calcio moderno.

Quindi, benchè l’aiuto della pizza alla segale, potrebbe avvicinarti ad essere nella condizione ideale a poter riprodurre un tale capolavoro pirotecnico, sia ben chiaro che, da sola, NON può trasformarti in un ciber-calciatore come Ronaldo, okay?

Se sei d’accordo su questo punto, probabilmente, converrai anche che, per essere esplosivo come Ronaldo ed arrivare ad esprimere il tuo massimo potenziale atletico-sportivo, ci sono diverse aree personali in cui devi essere al TOP.

In questo articolo sto per mostrarti quali sono e come la pizza alla segale si trasforma nella tua preziosa chiave di volta, per aprire il TUO scrigno delle TUE meraviglie, in maniera che tu possa estrarvi solo il meglio del te:

  • Spirituale
  • Mentale
  • Emotivo
  • Fisico
  • Materiale

So che potrebbe sembrarti esagerato, ma tu seguimi ancora per qualche riga e, quasi sicuramente, ti troverai d’accordo nell’affermare che, la pizza alla segale, può esserti d’aiuto nel condizionare positivamente ognuna di queste tue micro aree.

Dopo aver letto questo articolo, se ti impegnerai a leggerlo fino in fondo, ti avvicinarti significativamente ai capolavori pirotecnici di Cristiano Ronaldo.

#1 Il “segreto” dell’ABBONDZA MATERIALE per fare rovesciate alla Cristiano Ronaldo, anche se sei zoppo da una gamba e anche se fino ad ora sei stato senza i “SUPER-POTERI” della pizza alla segale.

Uno delle fortune sleali di Cristiano Ronaldo, rispetto a noi comuni mortali, è senz’altro quella di essere circondato da una mole di abbondanza materiale fuori dal comune.

Chi non si sveglierebbe energico e motivato, trovandosi ogni mattina con la consapevolezza che la mega villa, arredata con Ferrari, Lamborghini e Bugatti nel cortile è tutta sua?

Io credo che ci sveglieremmo tutti con una gran voglia di tuffarci nella nostra piscina olimpionica sotto la finestra di casa no???

Se ci si limita ad osservare quello che circonda ora Ronaldo, si potrebbe pensare che sia quello di per se, a metterlo nella condizione di riuscire a produrre rovesciate 3 metri sopra il campo…

…ma forse ci si dimentica delle condizioni relativamente umili dalle quali proviene questo big player.

Ripensando a chi era prima di diventare famoso, probabilmente, ti ritroverai a vedere cristallino come l’acqua del mare dei Caraibi che, forse forse, non è di certo il lusso e la ricchezza di ora, ad averlo spinto a diventare ed essere ciò che è.

A mio avviso è più una questione di predisposizione personale all’abbondanza, che puoi imparare ad avere e puoi afferrare anche tu.

E puoi farlo avvicinandoti anche quanto più possibile a rovesciare 3 metri sopra il campo, come quelle del pallone d’oro portoghese.

Ma che cos’è la predisposizione al’abbondanza?

Si tratta della capacità di aggiungere tutto quello che migliora e aumenta la probabilità che tu possa fare rovesciate 3 metri sopra il campo e di togliere invece tutto ciò che le diminuisce.

Detta così sembra anche facile…

Ma eliminare, almeno dalla quotidianità, tutti i pasticcini, le sigarette e i piccoli vizietti, dei quali quasi tutti siamo prigionieri, può diventare un’impresa titanica, se non desideri davvero nel profondo del cuore di arrivare anche a superarle le rovesciate 3 metri sopra il campo di Ronaldo.

Ma NON disperare…

Anche senza eliminare tutti i piaceri della vita, puoi comunque attivare la tecnica dell’abbondanza e quantomeno avvicinarti il più possibile alla capacità di fare rovesciate 3 metri sopra il campo.

Come?

Aggiungendo tutto quello che aiuta a creare abbondanza, fra le cose che ti mettono tra le mani il potere per esprimere il tuo massimo potenziale come:

  • Avere cura del proprio aspetto
  • Avere cura del proprio ambiente
  • Avere un’alimentazione più ricca di alimenti PRO che di alimenti CONTRO

I primi 2 punti, potrebbero non sembrarti troppo sensati, ma diversi studi di psicologia, reperibili su una moltitudini di libri e siti internet, hanno dimostrato che essere circondati da un’ambiente che ci piace, ed avere un’immagine di se che ci piace altrettanto, aumentano la sicurezza in se stessi, migliorando di conseguenza il nostro atteggiamento nella quotidianità, che quindi ci aiuta a raggiungere risultati migliori.

Sei d’accordo?

Potrebbe sembrare fantascienza, ma funziona per davvero, provare per credere.

Comunque…

Anche senza costringersi a particolari rinunce alimentari, il solo fatto di bilanciare l’alimentazione con l’80/20, ti mette nella condizione immediata e di essere più esplosivo, propenso al sorriso e con l’energia giusta per arrivare ad avvicinarti a rovesciate 3 metri sopra il campo.

Con 80/20, intendo un’alimentazione che, AL MASSIMO per il 20% è composta da sfizi e schifezze, mentre per tutto il restante 80% e magari anche un po’ di più, si compone di alimenti super nutrienti, come la segale che utilizziamo per la nostra pizza, che è già pronta a donarti una trasfusione di sali minerali, fibre, vitamine e germe di grano; con i quali senz’altro puoi avvicinarti ai 3 metri sopra il campo con le tue rovesciate.

Ovviamente, come abbiamo detto in apertura, un singolo accorgimento NON ti porterà da nessuna parte e questo era solo il meno importante dei 5 punti chiave per fare rovesciate 3 metri sopra il campo…

#2 L’elettro stimolazione di Cristiano Ronaldo per fare rovesciate 3 metri sopra il campo, NON ARRIVA DALLA TELEVISIONE. Scopri come fare vibrare anche i tuoi addominali e renderli DURI COME IL MARMO grazie all’aiuto della pizza alla segale, senza attaccarti le ventose sulla pancia, anche se così sarai costretto ad infiammare DAVVERO il grasso.

Come abbiamo visto ad inizio articolo, per arrivare a fare rovesciate anche fino a 3 metri sopra al campo, NON basta essere bello pieno di beni materiali, ma ti ci vuole anche un certo equilibro tra diverse aree e ora ti mostro come, la pizza alla segale, ti catapulta nella condizione fisica ideale, per fare esplodere il tuo slancio e staccare quasi di 3 metri da terra quando vuoi fare una rovesciata.

Ovviamente la pizza NON potrà mai correre e allenarsi al posto tuo.

Ma va da se che, per aver avere la voglia e l’energia di allenarti, devi esserti nutrito al meglio e questo inevitabilmente si ripercuoterà anche sulla definizione del tuo addome.

I carboidrati della segale sono come la benzina con meno ottani, tipo la v-power o la blu-super:

più leggeri  e ideali per alte prestazioni.

Perchè ti dico questo?

Per il semplice fatto che i carboidrati sono zuccheri.

I carboidrati SENZA crusca della segale, che utilizzano per fare le altre pizze, sono una zuppa di zuccheri senza fibre.

Questo vuol dire che riempirai il tuo stomaco di soli zuccheri, senza bilanciarli con le fibre che, in definitiva, permettono al tuo copro di assorbire gli zuccheri nella giusta quantità per avere maggiore energia.

Senza queste preziose componenti legnose della segale, una parte di quei carboidrati che mangi, spesso, vengono trasformati in grasso di riserva che, tendenzialmente, negli uomini si posa sull’addome, coprendo la tartaruga e, nelle donne, si posa sui glutei appesantendo e ingrossando le chiappe.

Non proprio la condizione ideale per fare rovesciate 3 metri sopra il campo, non trovi?

Questo succede perchè il nostro copro, dopo essere stato sovraccaricato di zuccheri, attiva l’insulina e di conseguenza un sistema automatico del’immagazzinamento degli zuccheri nelle riseve di grasso, per riportare ordine nei vicoli del tuo circolo ematico.

Non disperare… il nostro forno è già caldo per soccorrere in tuo aiuto.

Ricorda però che, questo aiuto NON basta, per metterti nella condizione di fare rovesciate 3 metri sopra al campo da solo.

Vieni con me e vediamo cosa architettare per mettere in equilibrio tra tutte le tue aree fondamentali per saltare in alto come Cristiano Ronaldo…

#3 Puoi davvero SETTARE LA TUA MENTE come quella di tutti i palloni d’oro del passato del presente e, probabilmente, anche del futuro, POTENZIANDOLA con l’aiuto dalla crusca nella pizza alla segale, per avere la lucidità che serve a saltare 3 metri sopra il campo?

Un’aspetto che ormai viene riconosciuto senza resistenze come elemento chiave, per ottenere risultati fuori dal comune, in ambito sportivo e non, è senz’altro quello di avere il giusto mindset, per affrontare le sfide più avvincenti senza paura e arrivare a fare rovesciate quasi 3 metri sopra il campo come Ronaldo.

A mio avvisto, probabilmente, questo è l’elemento più importante e rilevante che, se stimolato e monitorato con la giusta cura ti da il maggior slancio di tutti per avvicinarti al massimo alle rovesciate 3 metri sopra il campo di Ronaldo.

Non c’è storia…

Questo è vero dalla notte dei tempi.

Anche se NON tutti quelli che credevano di potercela fare e si curavano della loro mente ce l’hanno fatta, di sicuro, TUTTI quelli che invece sono riusciti nei loro intenti credevano di potercela fare e si curavano della loro salute psico-fisica.

Magari frasi come questa ne hai già sentite a catinelle…

Però, forse, quello che non ti ha mai detto nessuno o quasi, è che, per avere la mente così potente da consegnarti un credo così forte, la tua mente deve ricevere la giusta carica.

Per essere lucido, scattante e in possesso di una rapidità mentale degna delle corse di Usein Bolt, devi avere il serbatoio pieno zeppo di sali minerali e vitamine del gruppo B.

Sali minerali e vitamine di cui, fortunatamente per te, la crusca della pizza alla segale è particolarmente impregnata, ma…

ATTENZIONE:

La sola scarica di sali minerali e vitamine che, ti attraverserà il corpo, mangiando la pizza alla segale, NON potrà nulla da sola.

Ha bisogno della scintilla della tuo desiderio per mettere in moto e fare girare a pieno regime il motore della tua mente.

Inoltre, benchè come ti dicevo poco fa, probabilmente, l’aspetto mentale è il più rilevante e potente per fare rovesciate 3 metri sopra il campo, NON è comunque sufficiente da solo e ha bisogno del sostegno di TUTTE le altre aree.

#4 NON solo alle donne piacciono gli “insensibili”: svelato come IMPEGNARSI a rovesciare 3 metri sopra il campo può evitarti pianti isterici dando la colpa all’insensibilità dell’arbitro.

Benchè pare che, la Juventus, nel match di ritorno con contro il Real, si sia battuta con grande fervore e dando prova di grande carattere, al di fuori del singolo evento, il Real è evidente essere più preparato e più attento alla sua preparazione.

Lo dicono i numeri, NON o dice Adriano il pizzaiolo….

A mio avviso, nello sport a livello professionistico, quelli che vincono di più, non ci riescono per una pura questione di talento.

Se sono in champions league è evidente che il talento ce l’hanno tutti, visto che è il torneo più importante del mondo no?

Quindi pare evidente che, chi vince, è la squadra con gli elementi che lo hanno coltivato meglio questo talento, con anni di completa dedizione e passione e duro lavoro.

Altrimenti anche Balottelli sarebbe pallone d’oro no?

Ciò detto, pare anche evidente che una volta che la tua preparazione, miscelata ad un impegno totalitario e a una buone dose di fattori fortuiti, può farti godere delle emozioni appaganti tipiche della vittoria, anche se l’arbitro è un insensibile.

Ti prego di scusarmi se ironizzo sul delirio di Buffon post partita…

…ma non se ne può fare davvero a meno.

La verità è che il Real a fine gara era in campana e stava schiacciando la Juventus, è evidente che sono una squadra fisicamente, tatticamente e tecnicamente più preparata della Juventus e per la loro maggiore preparazione e competenza sportiva si meritavano le emozioni della vittoria.

Le emozioni dovrebbero essere la bussola per la nostra direzione.

Pensare in continuazione a che tipo di emozioni vogliamo sperimentare, può certamente diventare fondamentale per avvicinarti ad avere lo slancio emotivo per rovesciate 3 metri sopra il campo e la pizza alla segale può esserti d’aiuto anche in questo.

Una pizza da sola non ti farà volare come un gabbiano e si può piuttosto definire solo come un ottimo punto di partenza.

Grazie alla sua maggiore digeribilità, dovuta alla MOLTO più bassa quantità di amidi e di glutine, rispetto alla pizza di frumento bianco, la pizza alla segale attraversa il tuo intestino con la delicatezza di una farfalla e ti mette al riparo dall’insonnia sgradevole e dalla orribile condizione di diventare una pompa risucchia acqua.

E’ scientificamente provato che, chi dorme poco è fino a 9 volte più irritabile, è 3 volte più schiavo di pensieri negativi e ha 5 volte di più l’attenzione focalizzata su eventi negativi e fatti spiacevoli, riducendosi così a uno stato emotivo di infelicità, perenne insoddisfazione e senso di inadeguatezza, che lo costringono a rigettare le relazioni sociali e a stare prevalentemente solo come un cucciolo abbandonato.

Non credo che siano le emozioni che vuoi vivere vero?

Immagino di no….

Immagino che tu voglia la gioia nel cuore che si sperimenta insieme alla gloria che deriva da un gol in rovesciata 3 metri sopra il campo vero?

Okay…

Come hai visto, sono passato in rassegna attraverso i 5 punti cardine che ti avvicinano alle capacità atletiche che servono per fare rovesciate 3 metri sopra al campo, come si fa col conto alla rovescia di capodanno, quindi al contrario.

Se l’ho fatto, ci sono 2 ragioni ben precise:

  1. La prima è che NON tutti credono alla spiritualità anche se ci sono sempre più prove che siamo qualcosa di più solubile e profondo rispetto a un pezzo di carne con le gambe e un cervello.
  2. Mentre la seconda è che lo spirito è l’unico strumento che, forse, è in grado di superare la potenza della mente. Ma proprio per questo suo straordinario potere, è estremamente difficile da controllare e sfruttare a proprio vantaggio.

Mi sembra che siano due motivazioni valide no?

Anche se NON posso assolutamente prometterti che con le scariche di nutrimento della pizza alla segale, tu potrai diventare un domatore di spiriti, mettendoti al centro di comando per prendere il pieno controllo di tutte le tue potenzialità assopite, posso comunque mostrarti come la pizza alla segale ti avvicina al tuo io più divino.

Se NON credi alla spiritualità, ti invito e suggerisco di leggere qualche testo al riguardo.

99 su 100 ne rimarrai così affascinato e incuriosito da ritrovarti a fare un salto di paradigma che non ti aspetti.

Ma ora entriamo nel vivo…

#5 Cosa centrano Ghandi, Osho e Madre Teresa di Calcutta con la potenza di fuoco delle rovesciate di Cristiano Ronaldo?

La cosa curiosa della spiritualità che ho notato personalmente e che, pur non rendendosene conto, ci sono persone che pur considerandola una frottola e una fandonia, navigando nella convinzione di avere solo un giro di giostra a disposizione, siano comunque profondamente connesse con il loro io più profondo.

Ora io non sono sicuro che Ronaldo sia una di queste o meno…

…non ha molta importanza…

…la cosa da notare e considerare è che Ronaldo da esattamente l’impressione di essere la persona giusta al posto giusto e nel momento giusto.

Si lo so che sto diventando quasi blasfemo, ma la retorica su un argomento così delicato e di difficile comprensione è d’obbligo.

In ogni caso, se ci fai caso, Ronaldo, ha lo stesso atteggiamento che avevano persone carismatiche come Ghandi Osho e Madre Teresa di Calcutta, mentre scrivevano la storia dell’umanità.

Ronaldo va oltre all’essere motivato o sicuro di se per staccare rovesciate 3 metri sopra il campo…

…il portoghese, se lo osservi mentre fa quello che fa, con la sua proverbiale spontaneità ed eleganza, noterai certamente che , mentre gioca, è come se fosse estremamente connesso con il campo di gioco, con lo spazio che lo circonda, quasi come se tutto ciò fosse parte integrante di se e viceversa.

Si può riuscire ad arrivare ad un tale livello di consapevolezza personale, solamente avendo appagato e rispettato le altre 4 aree di se e continuandolo a fare.

In questo Ronaldo sembra avere una certa maestria, visto che è dal 2008 che sta 3 metri sopra il campo, figurativamente e non, rimanendo implacabilmente nella TOP 3 dei giocatori più esplosivi del mondo e vincendo una moltitudine di premi imbarazzante.

Se non è consapevolezza dell’io più profondo questa…

La media dei suoi rivali, dopo aver incassato un bel malloppo, con 2 3 anni di “onorata carriera”, calano inevitabilmente.

Questo, probabilmente, perchè fanno i calciatori più per una questione di interesse personale e desiderio di emulazione, rispetto a soggetti che sono partiti dal nulla e sono diventati milionari dando calci a un pallone, piuttosto che perchè pensano d’avere trovato la loro “isola felice”.

Ma ora basta con le considerazioni personali…

Come ti dicevo, senza soddisfare TUTTI e quattro i punti salienti passati in rassegna in precedenza, NON sarebbe possibile a nessuno riuscire a stabilire una connessione così profonda.

Come si potrebbe sperare di arrivare a toccare e capire l’io più profondo, con la mente offuscata come le campagne nelle notti di nebbia, senza avere imparato ad apprezzare ciò che possediamo nel mondo esterno ed avere preso in mano le redini delle nostre emozioni?

Semplicemente NON sarebbe possibile…

Come non ti sarebbe possibile liberare il tuo potere interiore se, il tuo corpo, NON è pronto a sostenere e supportare la mole di energia esplosiva della tua parte spirituale, che sarebbe capace di farti fare rovesciate anche ben più in alto dei 3 metri sopra il campo di Ronaldo.

Ce la vedi la potenza del motore di una Ferrari scaricata sulle ruote di una bicicletta?

Io sinceramente no…

… ecco con l’energia spirituale è la stessa cosa.

Quindi se vuoi fare rovesciate 3 metri sopra il campo, devi certamente imparare a connetterti con la parte più profonda di te, ma è altamente sconsigliato provarci senza prima ever imparato a domare e modellare a tuo piacimento i 4 strumenti che sono ad un livello di profondità precedente:

  1. La materia
  2. Il corpo
  3. L’emotività
  4. La mente

Una volta preso il controllo di queste 4 aree, avrai l’assetto e la carrozzeria per sostenere la spinta a propulsione spirituale della parte più divina di te.

Forse fare rovesciate 3 metri sopra il campo NON è così un gioco da ragazzi…

….ma la strada non è nemmeno poi così lunga….


MARA CALO’

Ieri ho provato pizza al lime
Buonissima,magari non per tutti
Ma originale
La caratteristica principale di Pizzamera resta sempre la scelta degli ingredienti sempre molto attenta nella qualità ��


Rifornisci di energia il tuo copro e la tua mente con tutte le proprietà nutrizionali della pizza alla segale, consumale e doma l’emotività, clicca qui e scegli la pizza più ideale per te.

Arriveremo a casa tua lasciandoti giusto il tempo per una limata di unghie o per immaginare il profumo seducente e il sapore primitivo della segale.

Una volta digerita, avrai compiuto il primo passo per toccare le corde del tuo io più profondo e usarlo per aiutarti a fare rovesciate 3 metri sopra il campo.

Se vuoi abbreviare la strada che porta alla gloria, alla soddisfazione e alla pace interiore, scrivi what’s app o chiama 3932214017 e connettiti direttamente con me o con il mio staff

Se sarai abbastanza veloce e fortunato, ti verrà recapitata insieme alla pizza la rivista che sta portando esperienze quasi da ristorante  stellato nelle case dei sestesi:

Periodic Pizza

l report mensile per sfuggire a Bruno Vespa senza spegnere la televisione.

Una vera e propria rivista di venti pagine, che si trasforma per te in una batteria per caricare il tuo telecomando, con 3 articoli di storie, micro-pillole e consigli di facile utilizzo, per sintonizzare la tua food delivery su una trasmissione, QUASI, da ristorante stellato.

Scusa ma ora devo proprio andare al bagno, ci vediamo al prossimo post…

PS: Ricorda che se hai già visto il nostro menù in passato, è molto probabile che NON sia più lo stesso, perchè noi lo cambiamo ogni settimana, quindi ti consiglio di ricontrollarlo subito, altrimenti rischi di perdere una ricetta che magari è la pizza che hai sempre sognato e di venire  sapere della sua esistenza quando ormai è stata tolta dal menù.

Clicca qui e scopri se abbiamo creato la pizza che hai sempre desiderato

Mangia bene e vivi in forma

Adriano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *